Warning: Use of undefined constant _FILE_ - assumed '_FILE_' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.marcociattaglia.it/home/wp-content/plugins/delete-all-comments-of-website/delete-all-comments-of-wordpress-website.php on line 13
Linee guida nutrizionali per le alterazioni del ritmo cardiaco – Dr. Marco Ciattaglia

    Commenti

  • giacomo 27 Luglio, 2020

    caspita se anche il tonno fresco entra nell’elenco dei cibi sconsigliati per l’alto contenuto di iodio, allora sto fresco ( scusate la battuta facile). spero che quello conservato sott’olio o al naturale sia consumabile perche tra l’altro ne sono un accanito consumatore, insieme ad altro pesce azzurro ricco di buone proteine e grassi. come stanno le cose, visto che se sbaglio a consumare anche accidentalmente un caffe, un po di cioccolato amaro, apriti cielo con le extrasistoli, roba da essere terrorizzati, e poi cosi come sono arrivate cosi mi scompaiono, appena mi allontano un paio di giorni dal consumo di questi cibi-spezie. in particolre mi è accaduto che per tre quattro giorni nell’arco di una settimana ho consumato quantita significativi di gelato al cioccolato amaro al 70%, compreso il consumo anche delle fave ( messe li in bella vista a decorare) in esso contenute, tra l’altro di qualita elevata, forse dal guatemala. dopo due notti mi è arrivata una serie di scariche aritmiche davvero spaventose. son dovuto ricorrere ai tranquillanti per domare il cuore impazzito. poi è tornata la calma. cosa è successo?

    reply-black-left-arrow-interface-symbolRispondi
    • Dr. Marco Ciattaglia 6 Agosto, 2020

      Ciao Domenico,
      rispondo per il momento qui in privato al tuo commento al post pubblicato sul mio sito marcociattaglia.it che parlava delle linee guida generali per le alterazione del ritmo cardiaco.
      Intanto mi fa piacere tu abbia trovato interessante l’articolo anche se come il titolo stesso specifica, sono solo linee guida. quindi come ripeto sempre a tutti i pazienti che mi chiedono informazioni dopo aver letto i miei articoli, ogni caso è diverso dall’altro.
      Nello specifico il tonno come detto nell’articolo è forse il pesce più ricco di iodio e quest’ultimo come avrai letto può avere un influenza importante sulla tiroide e quindi sugli ormoni tiroidei, fondamentali quando non ben regolati nella stimolazione paradossa delle aritmie. In linea generale il tonno come altri pesci dopo aver subito un processo di bollitura, perdono parzialmente il contenuto di iodio assimilabile, e quindi possiamo metterlo su un gradino di svantaggio inferiore rispetto al tonno fresco. Rimane però comunque un cibo possibilmente da evitare.
      Per quanto concerne il gelato al cioccolato e le fave, ipotizzo in realtà, così come mi hai raccontato avvenire con altre sostanze (caffè e spezie), che interessino negativamente la mucosa gastrica, andandola a irritare a tal punto da innescare una reazione dei rami terminali vagali presenti in grossa quantità tra gli strati delle varie tonache che formano gli stati delle pareti gastriche e degli organi annessi. questa stimolazione funge da interruttore, attivando quindi sul circuito (elettrico) vagale, una risposta completamente alterata che colpisce in senso centrifugo (quindi dalla periferia verso il centro) alcuni degli spot intermedi del circuito. Tra questi vi è il cuore.
      Il mio consiglio è quello di rivolgerti, se ancora non lo hai fatto, ad un bravo aritmologo. Qui a Roma potrei consigliarti il Dott. Bianchi dell’ospedale Fatebene Fratelli. dalla mail però intuisco tu sia in puglia, quindi non ho conoscenze nell’ambito cardiologico nella tua regione. nel frattempo mi rivolgerei ad uno specialista della nutrizione che possa fornirti dettagliatamente uno schema alimentare ben preciso per evitare di incappare in incidenti fastidiosi come ti è già capitato. Parallelamente mi rivolgerei ad un collega osteopata esperto nel trattamento viscerale e che possa aiutare il tuo stomaco a muoversi meglio evitando che ci siano aderenze e tensioni attorno al nervo vago.

      Dott. Marco Ciattaglia

      reply-black-left-arrow-interface-symbolRispondi

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

up-arrow-1